Igiene orale e prevenzione

Igiene orale

Il mantenimento di una condizione di benessere generale di ogni individuo – e quindi di tutta la popolazione –  dipende anche dalle cure che si dedicano allo stato di salute del cavo orale.Una buona salute del cavo orale permette di migliorare la qualità della vita delle persone.
Presso il nostro studio troverete un team di specialisti dedicati alla prevenzione di tutte le affezioni orali, poiché tutti noi abbiamo un unico obiettivo: farvi sorridere!

Le carie

lavarsi i denti

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), negli ultimi anni nei paesi industrializzati si è riscontrata una costante diminuzione dell’incidenza della patologia cariosa. Tuttavia, i dati indicano che hanno almeno un dente cariato il 68% dei bambini tra gli 8 e i 9 anni e ben l’85% dei ragazzi tra i 13 e i 14 anni. Entro il 2020 i Paesi europei in accordo con l’OMS si sono quindi posti l’obiettivo del 90% di bambini di 5-6 anni senza carie, obiettivo che di certo non si potrà raggiungere senza un’adeguata prevenzione. Lo studio dentistico Cinzia Biliotti da sempre sensibile a queste tematiche ha fatto sua questa sfida!

Il nostro modo di intendere e fare odontoiatria è uno solamente: l’eccellenza. Presso di noi tutti i soggetti in età evolutiva saranno visitati e trattati secondo i più avanzati protocolli scientifici, le più aggiornate tecnologie e le linee guida del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2073_allegato.pdf

Sigillatura dei solchi

Queste ultime hanno consentito di definire importanti raccomandazioni sulla salute dei più piccoli, permettendoci di selezionare interventi preventivi quali la fluorizzazione e le sigillature dei solchi. Queste metodiche infatti ricoprono un’importanza determinante per il mantenimento della salute dentale.

Curva di Stephan
Grafico della curva di Stephan

Il nostro metodo di prevenzione delle lesioni cariose si basa su una valutazione personalizzata. In prima visita sono raccolti attraverso un'anamnesi ed un questionario tutti i dati utili ad un'analisi completa della cariorecettività individuale e quindi alla creazione di un apposito piano di prevenzione.

Si eseguono una serie di test tra i quali si evidenziano test salivari con l’ausilio di un piaccametro. Questo permette di confrontare i dati rilevati con la curva di Stephan, che è un indice chimico/biochimico che correla in un grafico il numero di assunzioni giornaliere di zuccheri con il tempo in cui i denti rimangono esposti all'azione degli acidi batterici.

Successivamente si raccolgono tramite intervista le abitudini, le tecniche, i presidi ed i tempi dell’igiene domiciliare. In questo modo, alla luce dei rilievi e di un'attenta analisi del biotipo e delle capacità manuali, viene consigliata la tecnica di spazzolamento più corretta e personalizzata. Presso il nostro studio si eseguono inoltre spazzolini con manici modificati in resina che vengono creati sull’impronta del paziente. Questo permette di facilitare le manovre d’igiene anche a pazienti con difficoltà motorie.

Quaderno alimentare

Tra gli approfondimenti eseguiti vi è la creazione di quaderno alimentare che raccolga settimanalmente tutto ciò che si è mangiato e bevuto. Questo permette di intervenire e modificare gli stili di vita apportando benefici non solo al cavo orale ma a tutto l’organismo.Tra i nostri consulenti vi è inoltre un biologo nutrizionista che sarà disponibile a consigliare e creare una dieta individuale.

Il quaderno aliementare è scaricabile qui (file pdf, 142KB).  Uno dei più importanti fattori nel contrasto alla carie è la valutazione dell’acqua. Questa valutazione da noi effettuata permette di determinare il quantitativo di fluoro assunto con l’ingestione d’acqua sia essa imbottigliata o proveniente dai sistemi idrici comunali, in modo da decidere la necessità o meno di una fluoro-profilassi topica o sistemica di supporto.

 

Infine si raccolgono indici epidemiologici come il DMFT e dmft che permettono di tracciare un quadro completo della salute orale.

Consigli per una buona igiene orale domiciliare

Poiché una positiva azione preventiva ed una corretta igiene orale domiciliare, accompagnate da professionali richiami periodici (3 o 6 mesi), consentono di arrivare in età avanzata con denti integri e sostenuti da tessuti sani, e di mantenere a lungo termine i risultati dei trattamenti eseguiti, lo Studio della Dottoressa Biliotti indica al paziente alcuni semplici consigli per una buona igiene orale:
Spazzolare i denti per almeno 2 minuti dopo ogni pasto per eliminare completamente la placca batterica da denti e gengive.
Usare preferibilmente uno spazzolino con setole artificiali morbide, con punte arrotondate, che va cambiato ogni due mesi circa, perché quando le setole hanno perso la loro compattezza non esercitano più una efficace azione di pulizia.

Tecnica di Bass per lo spazzolamento dei denti

Tecnica di Bass per lo spazzolamento
Tecnica di Bass per lo spazzolamento dei denti.

Lo spazzolino va posizionato sui bordi gengivali, in maniera che le setole non puntino contro il dente ma lo incontrino con un'angolazione di 45°. Premendo delicatamente le setole contro i denti e le gengive eseguire dei movimenti vibratori in avanti e indietro spostando lo spazzolino dalla gengiva verso il bianco del dente.
Bisogna iniziare dai denti posteriori, prima le superfici esterne e poi quelle interne, infine la parte superiore del dente ovvero la superficie masticatoria. Per spazzolare le superfici interne degli incisivi lo spazzolino va tenuto in verticale, spazzolando sempre dalla gengiva verso il dente.
Lo spazzolino va inclinato di 45° rispetto all'asse lungo del dente, per permettere alle setole di rimuovere la placca batterica dal solco gengivale, e passato con un movimento rotatorio. è importante spazzolare anche le superfici interne (linguali) dei denti.

I motivi per cui non si devono mai spazzolare i denti con un movimento orizzontale forte e vigoroso sono due:

  1. così facendo la placca batterica non viene ben rimossa ma piuttosto trascinata e depositata negli interstizi dentali dove ristagna, favorendo l'insorgere di tartaro e carie.
  2. le setole dello spazzolino mosse parallelamente alla gengiva non rimuovono la placca sotto il solco gengivale anzi tendono a pressarla. Questa azione contribuisce inoltre a distaccare la gengiva dai colletti dentali provocando le recessioni gengivali fino a provocare erosioni del colletto dentale.

Dopo aver usato lo spazzolino passare il filo interdentale, per rimuovere ogni residuo di cibo o placca rimasta negli spazi tra i denti.
Se impossibilitati a lavare i denti dopo un pasto, bere acqua in quantità abbondante (almeno un bicchiere) per rimuovere i residui alimentari più grossolani dai denti, oppure mangiare un frutto, le cui fibre esercitano un'azione pulente, o masticare un chewing-gum SENZA ZUCCHERO.

L'importanza dell'igiene orale fin da bambini

Igiene orale bambini

Per ottenere un'efficace azione preventiva primaria, è necessario prestare una certa attenzione fin da piccoli. E' proprio ai più piccoli che l'azione della Dottoressa Biliotti è diretta maggiormente. Oltre alla pulizia dentale professionale l'igienista dedicherà a loro alcuni momenti di insegnamento su come mantenere una corretta igiene orale domiciliare. E' importante insegnare infatti l'uso corretto dello spazzolino per un'igiene ottimale fin da bambini.